La lotta al Punteruolo rosso delle Palme é obbligatoria su tutto il territorio nazionale ed é regolamentata dal D.M. 09 novembre 2007

Il Punteruolo rosso è arrivato in Italia mediante l’importazione di piante di Cocco provenienti dall’Asia; poiché nel nostro paese non vi sono predatori naturali, il punteruolo rosso è arrivato a distruggere centinaia di palme ornamentali.

 

Per combattere il punteruolo delle palme possiamo avvalerci della classica lotta chimica mediante l’impiego di pesticidi oppure della lotta biologica  con l’ausilio di antagonisti naturali. Gli interventi per combatter il punteruolo rosso dovrebbero essere iniziati tra i mesi di febbraio e marzo e ripetuti, con cadenza mensile, fino a novembre. Con questo genere di trattamento sarà possibile colpire ogni parte del ciclo biologico del punteruolo rosso, dall’ovodeposizione con punteruolo adulto, fino alla nascita delle larve.

La lotta biologica ricorre all’impiego di nematodi entomopatogeni, nello specifico, Steinernema carpocapsae. Si tratta di un antagonista naturale del punteruolo rosso: si comporta da parassita attaccando le larve di punteruolo così da arrestare il ciclo biologico all’origine

 Il periodo migliore per l’applicazione è quello autunnale, da settembre a ottobre, che coincide con il periodo di ovodeposizione e sviluppo delle nuove larve di punteruolo.

 

Sia l’irrorazione degli insetticidi chimici, sia l’applicazione delle sospensioni di nematodi per la lotta biologica, vanno effettuate sulla testa del fusto così da bagnare bene il germoglio centrale della palma.

Di fondamentale importanza è agire preventivamente e nei primi stadi di infestazione, con un massimo di due o tre interventi nell’arco dell’anno, a seconda della necessità e gravità.

Già dopo 5-6 mesi, si avranno valide possibilità di limitare l'infestazione del Punteruolo rosso. Come beneficio ulteriore si otterrà anche un censimento complessivo dello stato di salute del patrimonio di palme presenti sul Vostro territorio. 

Diversamente, quando la palma presenta sintomi di infestazione avanzata, bisogna ricorrere all'abbattimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gareri Servizi Ambientali via Lucrezia della Valle c/o Le Aquile Business Center -Catanzaro- Tel 0961754907- email:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.